News‎ > ‎

Campi E!state liberi

pubblicato 18 mag 2016, 01:00 da Vassura Baroncini
AVVISO PER LA SELEZIONE DI VOLONTARI PER I CAMPI “E!STATE LIBERI” 2016 (CAMPI DI IMPEGNO E FORMAZIONE SUI TERRENI CONFISCATI ALLE MAFIE)
Progetto promosso dalla Regione Emilia Romagna, in collaborazione con gli altri Distretti della Città Metropolitana. L’unione dei Comuni Appennino Bolognese è Capofila e il Comune di Imola è referente per i Comuni del Nuovo Circondario Imolese: Medicina, Borgo Tossignano, Casalfiumanese, Castel Del Rio, Castel Guelfo, Castel San Pietro Terme, Dozza, Fontanelice, Imola, Mordano. Il progetto si avvale della collaborazione di LIBERA – Presidio del Circondario Imolese.
Il progetto è rivolto a ragazzi e ragazze dai 16 ai 28 anni, residenti nei Comuni sopraelencati (16 anni devono essere compiuti entro la data di partenza – 28 anni alla data di partenza). I giovani che non hanno la maggiore età alla data di presentazione della domanda, devono presentare una liberatoria dei genitori.
Nell’ambito del progetto sono a disposizione 25 posti all’interno di campi di lavoro su terreni confiscati alle mafie.

L’esperienza dei campi di lavoro ha tre momenti di attività diversificate: il lavoro, lo studio delle tematiche della lotta alle mafie e l’incontro con il territorio per uno scambio interculturale.
Il campo forma e consolida la cultura alla legalità affinché possa contrapporsi alla cultura della violenza e del ricatto. E’ l’occasione per i volontari di contribuire al riutilizzo sociale dei beni confiscati alle mafie, in modo diretto e responsabile. Il campo di lavoro è anche un momento di commemorazione per restituire il diritto della memoria a coloro ai quali è stato negato il diritto alla vita.

Il campo di lavoro è basato sulla convivenza e l’autogestione e richiede quindi un forte senso di corresponsabilità e una buona comunicazione tra i partecipanti. Ai volontari si richiede massima flessibilità, interesse, motivazione, attiva partecipazione, entusiasmo, buona volontà, rapido adattamento alle varie situazioni incontrate. Il lavoro nei campi comincerà alla mattina presto. La sistemazione sarà basica e spartana. I volontari alloggeranno in camerate comuni; si dormirà a terra (con sacchi a pelo) o in brande.

Il bando completo e il modulo per iscriversi sono disponibili all'indirizzo
Comments